Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - 1a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Flaminia4 set15Livorno
Gavorrano4 set15Tau Altopascio
Ghiviborgo4 set15Ponsacco
Orvietana4 set15Arezzo
Poggibonsi4 set15Grosseto
Sangiovannese4 set15Ostiamare
Seravezza4 set15Città di Castello
Trestina4 set15Pianese
Terranuova4 set15Montespaccato
MONDO AMARANTO
Lorenzo nella Monument Valley - Stati Uniti
NEWS

Incontro a Roma con Calabro, trattativa avviata. Il tecnico: ''Arezzo, un onore per me''

La dirigenza amaranto ha avuto oggi un lungo colloquio con il protagonista dei successi della Virtus Francavilla: un confronto globalmente positivo anche se l'affare non è chiuso. Restano aperte le piste che portano a Franzini, Pavanel e Braglia, ma l'allenatore salentino in questo momento è il candidato più probabile alla panchina. ''E' un periodo di valutazione - ha detto il diretto interessato. Devo decidere il mio futuro e essere accostato a una piazza del genere mi rende orgoglioso''



il ds Roberto Gemmi e il dg Andrea RiccioliContatto. L'Arezzo ha incontrato Antonio Calabro e la trattativa per portarlo in amaranto è ben avviata. Non è chiusa, ci sono dettagli da limare, qualche paletto da mettere al posto giusto ma da quel che trapela siamo a buon punto, anche se la certezza definitiva non arriverà prima del nero su bianco. Su Calabro, non va dimenticato, ci sono anche Cosenza e Catania.

Oggi l'ex tecnico della Virtus Francavilla si è visto a Roma con il dg Riccioli e il ds Gemmi. A quanto ci risulta, al tavolo era seduto anche il presidente Ferretti. Un colloquio globalmente positivo, che ha fatto registrare dei passi avanti e una sintonia di fondo sui programmi tecnici per il prossimo campionato.

In questo momento, l'allenatore salentino è il candidato più probabile per la guida dell'Arezzo. Ma le piste che portano ad Arnaldo Franzini, a Massimo Pavanel e a Piero Braglia non sono state abbandonate: la società non vuole farsi cogliere impreparata nel caso in cui la trattativa con il mister pugliese dovesse arenarsi.

 

''Con l'Arezzo stiamo parlando, è vero'' ha ammesso Antonio Calabro. ''Per me è un onore e vi giuro che non sono frasi di circostanza. Fino a pochi anni fa allenavo in Eccellenza, essere accostato a una piazza del genere mi dà grande soddisfazione. Gemmi lo conosco, abbiamo giocato insieme a Lecco, so che ha fatto un ottimo lavoro in questi mesi. Di più preferisco non dire, è un periodo molto particolare per me: ho finito i play-off da pochi giorni, ho lasciato Francavilla dove sono stato benissimo, devo decidere il mio futuro. Altre offerte? Per fortuna il mio lavoro è stato apprezzato da più parti, questo mi rende orgoglioso. Mi trovo in una fase di valutazione, anche con la mia famiglia. E siccome sono fatalista, penso che andrà a finire nel modo giusto. Ripeto, la possibilità di guidare l'Arezzo la considero un vanto a tutti gli effetti''.

 

Stamani Calabro ha scritto tramite la sua pagina di Facebook un sentito messaggio di ringraziamento a Francavilla Fontana, la cittadina del brindisino dove ha vissuto un triennio di successi.

La scelta di tagliare il cordone ombelicale con la sua terra d'origine è stata presa, adesso resta solo da capire per quale destinazione. Arezzo, come avevamo riportato già ieri, è comunque in pole position. 

 

scritto da: Andrea Avato, 30/05/2017





comments powered by Disqus