Atlantide ADV
AMARANTO TV

SERIE D GIRONE E - 1a giornata

RISULTATI CLASSIFICA PROSSIMO TURNO
Flaminia4 set15Livorno
Gavorrano4 set15Tau Altopascio
Ghiviborgo4 set15Ponsacco
Orvietana4 set15Arezzo
Poggibonsi4 set15Grosseto
Sangiovannese4 set15Ostiamare
Seravezza4 set15Città di Castello
Trestina4 set15Pianese
Terranuova4 set15Montespaccato
MONDO AMARANTO
Luigi in Egitto
NEWS

Dal Canto e l'Arezzo verso la separazione. Di Marzio: ''l'allenatore ha chiesto la risoluzione''

Ogni giorno che passa, sembra incanalare lo scenario verso l'addio, come ha scritto anche il sito di calciomercato. Il tecnico non ha approdi certi né in serie B né in serie C ma probabilmente ritiene di non avere le garanzie per ripetere un campionato come quello di quest'anno. E a fronte delle partenze di giocatori importanti, la società ha fatto capire che deve prima assolvere tutti gli adempimenti per l'iscrizione. Poi si penserà al resto



il dg Pieroni e mister Dal CantoLa sensazione, al di là delle frasi di prammatica, è che l'addio sia già stato consumato. Nonostante il contratto in essere, nonostante i buoni risultati, nonostante l'annata dei sold out e del sogno promozione, Alessandro Dal Canto non resterà ad Arezzo

Da più parti arrivano i segnali tipici della fumata nera. Oggi anche Gianluca Di Marzio, uno che di solito ci prende, ha raccontato dell'epilogo che sta per consumarsi. Tutto sta a capire quando e come, perché di mezzo c'è un pezzo di carta e bisognerà trovare un punto d'intesa.

L'altra sera in televisione sia il presidente La Cava che il direttore generale Pieroni hanno messo un paletto preciso: ''se Dal Canto decide di restare, dev'essere motivato''. Il che però cozza con quanto avrebbe detto l'allenatore all'ultimo tavolo d'incontro: risolviamo il contratto e finiamola qua.

Le motivazioni di una scelta di questo tipo dovranno spiegarle i diretti interessati. Dal Canto al momento non ha approdi certi né in serie B né in serie C e l'allenatore, che non ha più parlato pubblicamente dal post gara di Pisa, probabilmente ritiene di non avere le giuste garanzie tecniche per ripetere un campionato come quello di quest'anno.

Né dalla società sono stati lanciati input in grado di rassicurarlo: a fronte delle partenze di Pinto, Sala, Brunori, di quelle possibili di Basit e Buglio ma anche di Pelagotti e Belloni, del rinnovo in stand by di Serrotti, l'Arezzo ha fatto capire che deve prima assolvere tutti gli adempimenti per l'iscrizione. Poi si penserà al resto.

Pieroni ha auspicato che il nodo, in un senso o nell'altro, venga sciolto entro la settimana. E ogni giorno che passa, sembra incanalare lo scenario verso la separazione. A meno che non subentri qualche colpo di scena che a oggi, però, non s'intravede all'orizzonte.

 

scritto da: Andrea Avato, 12/06/2019





Arezzo 2018/19, la sintesi di una grande stagione

comments powered by Disqus